Lettera Pastorale di Mons. Vescovo di Piacenza per la Santa Quaresima, Anno 1905

 

Che cosa è infatti la preghiera?
È la elevazione dello spirito a Dio,
sorgente della vita, è il misterioso legame
di quel commercio maraviglioso che esiste
tra l’uomo e il suo eterno Fattore.
Essa impenna al volo l’anima nostra,
la solleva al di sopra di questa regione di dolore,
la trasporta in seno alla divinità.
Il corpo è sulla terra, ma l’anima è in cielo.
L’uomo parla e Dio lo ascolta,
l’uomo domanda e Dio l’esaudisce;
diciamolo arditamente,
l’uomo comanda e Dio obbedisce:
Voluntatem timentium se faciet, et deprecationem eorum exaudiet.

Anno 1905, 16.2.1905, Piacenza, Tip. G. Tedeschi, 1905, pp 37