Ufficio delle letture

 

Colletta
O Dio, che nella beata Assunta, vergine, madre degli orfani e dei migranti,
ci hai offerto un esempio
di mite donazione e carità operosa, concedi anche a noi, per sua intercessione, la grazia di servirti generosamente

nei fratelli più bisognosi.
Per il nostro Signore Gesù Cristo,
tuo Figlio, che è Dio e vive e regna con te nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

Beata Assunta Marchetti, Vergine
Nacque nel 1871 da un’umile famiglia di Lombrici di Camaiore (Lucca, Italia). Terzogenita di undici fratelli, iniziò in famiglia la sua vita di abnegazione, sostenendo la madre, di salute precaria, nell’allevare la numerosa prole. Rimasta orfana del padre, nel 1895, all’età di 24 anni, partì con il fratello Giuseppe, missionario scalabriniano, per il Brasile, dove per cinquantatré anni visse donando tutta se stessa agli orfani abbandonati, ai più poveri tra i migranti, ai malati accolti nelle Case di Misericordia. Non tornò mai più in Italia, paga di sapere che Dio è in ogni luogo e che nessuna creatura sfugge al suo sguardo. La malferma salute le fu presto di grande pregiudizio, ma non ne arrestò il passo di missionaria dedita al sevizio dei più umili. Restò operosa fino all’ultimo, accettando di ritirarsi dalla missione soltanto pochi mesi prima della morte, avvenuta a San Paolo (Brasile) il 1° luglio 1948.

 

Scarica la preghiera completa in PDF