Migranti a scuola di cucina in Piemonte

I migranti prepareranno i piatti della tradizione piemontese e italiana. E’ questo l’obiettivo del corso di cucina per richiedenti asilo che è stato organizzato per 11 donne dall’associazione Albero della Vita onlus di San Damiano d’Asti, all’Istituto alberghiero Penna, e che vede come maestro il cuoco Marco Tortoriello. Le studentesse vengono da Gambia, Nigeria, Somalia, Mali e Costa d’Avorio. Le lezioni sono strutturate come una competizione, come nel caso dei format televisivi che stanno spopolando in questi anni in Italia. L’opportunità formativa, comunque, è assicurata.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *