Migranti, Bassetti (Cei): Non sono nemici

Carità e coraggio si possono combinare con la difesa della fede autentica e con l’accoglienza di chi fugge la persecuzione. Proprio in questo periodo, caratterizzato da un clima di opinione in cui le presunte ragioni dell’identità sembrano essere contrapposte a quelle della solidarietà, la figura dell’arcivescovo di Firenze ricorda che invece si possono creare luoghi di incontro e ponti di dialogo senza negare se stessi e il proprio credo religioso. Se esiste una reale volontà si può veramente dare vita a un clima di pace sociale che è la base da cui partire per poter costruire un futuro di sviluppo e di crescita per l’intera comunità nazionale. Bisogna però mettere da parte ogni spirito di divisione, senza dare spazio alle voci dei profeti di sventura sempre pronti a identificare nel forestiero e nel diverso un nemico a cui addossare ogni tipo di responsabilità”.E’ quanto ha detto il presidente della Cei, il cardinale Gualtiero Bassetti, in un intervento sull’Osservatore Romano.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *