Chiesa, sarà Santo l’operaio Nunzio Sulprizio

Sarà Santo il giovane operaio dell’Ottocento Nunzio Sulprizio. Lui morì a 19 anni dopo aver lavorato come garzone. Nato nel 1817 in Provincia di Pescara fece il fabbro e lo zio gli vietò di andare in Chiesa. Ammalato, perse la vita per tubercolosi ossea nel 1836. Quale sigillo della sua breve vita vissuta con devozione, Papa Leone XIII approvò nel 1890 il decreto sulla eroicità delle virtù del giovane, proponendolo a modello della gioventù operaia. Nel 1963 Giovanni XXIII promulgò il decreto che approvava i miracoli per la sua beatificazione e il successivo primo dicembre fu Paolo VI a proclamarlo beato. Francesco ha approvato il miracolo attribuito alla sua intercessione lo scorso otto giugno