Caporalato, Bassetti (Cei): Sdegno per lavoratori piantagioni, sottopagati e che vivono come topi

“Voglio esprimere a nome della Chiesa sdegno per le condizioni di questi lavoratori nelle piantagioni, tanti in nero e tutti sottopagati”, E’ quanto ha detto il presidente della Cei, il cardinale Gualtiero Bassetti, per i 16 braccianti morti nelle vie della Capitanata. “Penso alle loro famiglie, a cui pur ricevendo così poco destinano parte dei risparmi perché sono ancora più povere. Occorre fare giustizia. Gli esseri umani non possono vivere in tuguri come topi. È necessario – e grazie a Dio si muovono, dal presidente del Consiglio in giù – un tempestivo e vigile intervento delle istituzioni”, ha aggiunto.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *