Kerala, Diocesi di Roma si impegna per le vittime delle alluvioni

La Chiesa di Roma ha istituito un fondo straordinario per le prime emergenze di 100mila euro, per le popolazioni del Kerala, colpite da mesi da alluvioni derivate dalle piogge monsoniche. Ciò è stato possibile grazie a una colletta che è stata promossa in tutte le comunità parrocchiali di Roma. La Chiesa romana, tramite il cardinale Angelo De Donatis, vicario del Papa per la Diocesi di Roma, ha aderito così all’appello alla solidarietà che il Santo Padre ha fatto. A renderlo noto è la Caritas Diocesana di Roma. “Il Kerala ha bisogno di un aiuto urgente. La gente non può rientrare nelle case, la maggior parte delle quali inagibili. Abbiamo immediato bisogno di vestiti, alimenti, medicine, libri scolastici e attrezzi da lavoro”, ha sottolineato il cardinale George Alencherry, arcivescovo maggiore di Ernakulam-Angamaly dei Siro-Malabaresi. Dei 1.553 villaggi del Kerala, 1.287 sono stati colpiti dalle alluvioni.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *