Papa: Abbiamo bisogno di unione, non di solisti fuori dal coro

“Il vescovo non può avere tutte le doti, l’insieme dei carismi – alcuni credono di averne, poveretti! – ma è chiamato ad avere il carisma dell’insieme, cioè a tenere uniti, a cementare la comunione. Di unione ha bisogno la Chiesa, non di solisti fuori dal coro o di condottieri di battaglie personali”. E’ quanto ha detto Papa Francesco, nel corso dell’udienza con i vescovi dei Territori di Missione che in Vaticano hanno partecipato al Seminario promosso dalla Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli. “Il Pastore raduna: vescovo per i suoi fedeli, è cristiano con i suoi fedeli. Non fa notizia sui giornali, non cerca il consenso del mondo, non è interessato a tutelare il suo buon nome, ma ama tessere la comunione coinvolgendosi in prima persona e agendo con fare dimesso. Non soffre di mancanza di protagonismo, ma vive radicato nel territorio, respingendo la tentazione di allontanarsi di frequente dalla Diocesi, la tentazione dei ‘vescovi da aeroporto’ e fuggendo la ricerca di glorie proprie”.