Papa: Se vuoi seguire il Signore scegli strada povertà

“Se tu vuoi seguire il Signore, scegli la strada della povertà e se tu hai ricchezze perché il Signore te le ha date, per servire gli altri, ma il tuo cuore, distaccato. Il discepolo non deve avere paura della povertà, anzi: dev’essere povero”. E’ quanto ha detto Papa Francesco nel corso di una omelia a Santa Marta. Il Papa si è soffermato su una seconda forma di povertà: quella delle persecuzioni che si manifestano in molteplici forme. “La persecuzione della calunnia, delle dicerie e il cristiano sta zitto, tollera questa ‘povertà’. Alle volte è necessario difendersi per non dare scandalo…Le piccole persecuzioni nel quartiere, nella parrocchia… piccole, ma sono la prova: la prova di una povertà. E’ il secondo modo di povertà che ci chiede il Signore. Il primo, lasciare le ricchezze, non essere con il cuore attaccato alle ricchezze; il secondo, ricevere umilmente le persecuzioni, tollerare le persecuzioni. Questa è una povertà”.