Natale, Ruzza: Presepe icona evocativa di grande mistero

“Certamente il presepe e’ una grande icona evocativa di un grande mistero ed e’ entrato nella cultura occidentale come un segno che va anche al di la’ del confine del ‘religioso’, dello ‘spirituale’, perché’ si tratta di qualcosa che tocca la sensibilità’ dell’animo umano. Fin qui tutto molto bello ma mi sembra che stia molto a cuore al Santo Padre la preoccupazione di ricondurre il Natale a quello che realmente è”. E’ quanto ha detto Gianrico Ruzza, vescovo ausiliare di Roma per il settore Centro. “Se deve essere una bandiera per affermare delle posizioni, questo e’ poco opportuno. Il presepe e’ contemplare il mistero del Dio che si fa uomo e viene nella piccolezza del Bambino per dire al mondo una parola di pace, di novità’ e di conversione. Credo sia importante riportare il presepe alla sua vera origine, a quello sguardo contemplativo e candido di Francesco d’Assisi che vuole condividere con il popolo di Greccio la grandezza del mistero dell’incarnazione”, ha aggiunto.