Papa: Anche straniero prova compassione per fratelli bisognosi

“Non è un caso che Gesù scelga proprio un samaritano come personaggio positivo della parabola. In questo modo vuole superare il pregiudizio, mostrando che anche uno straniero, anche uno che non conosce il vero Dio e non frequenta il suo tempio, è capace di comportarsi secondo la sua volontà, provando compassione per il fratello bisognoso e soccorrendolo con tutti i mezzi a sua disposizione”. E’ quanto ha detto il Papa in occasione dell’Angelus in piazza San Pietro. Citando un passo del Vangelo di Luca, sulla Parabola del Buon Samaritano, ha aggiunto: “Prendete oggi il Vangelo di Luca. Questa parabola è diventata paradigmatica per la vita cristiana, il modello per come deve agire un cristiano. L’evangelista Luca ha lasciato un’impronta indelebile nella storia della Chiesa e dell’umanità. Grazie a Luca abbiamo questo tesoro”.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *