Papa: Il vero peccato è la chiusura

“Nelle vere feste non si paga l’entrata: paga il padrone, paga quello che invita. In questo il nostro Dio ci invita sempre così, non ci fa pagare l’entrata. Io non ci vado. Preferisco stare da solo, con la gente che piace a me, chiuso’. E questo è il peccato; il peccato del popolo di Israele, il peccato di tutti noi. La chiusura. ‘No, per me è più importante questo che questo. No, il mio’. Sempre il mio”. A dirlo è Papa Francesco nel corso di un’omelia a Santa Marta.