Papa: La paura è tra i nemici più brutti della vita cristiana

“La paura, tra i nemici più brutti della vita cristiana”. A dirlo è Papa Francesco durante l’ultimo Angelus, commentando il brano del Vangelo in cui Gesù dice ai suoi discepoli di “non avere paura, ad essere forti e fiduciosi di fronte alle sfide della vita”.

“Anzitutto l’ostilità di quanti vorrebbero zittire la Parola di Dio, edulcorandola o mettendo a tacere chi la annuncia. In questo caso, Gesù incoraggia gli Apostoli a diffondere il messaggio di salvezza che Egli ha loro affidato. Per il momento, Lui lo ha trasmesso con cautela, quasi di nascosto. Ma loro dovranno dire ‘nella luce’, cioè apertamente, e annunciare “dalle terrazze”, cioè pubblicamente, il suo Vangelo”.

“La seconda difficoltà che i missionari di Cristo incontreranno è la minaccia fisica contro di loro, cioè la persecuzione diretta contro le loro persone, fino all’uccisione. Questa profezia di Gesù si è realizzata in ogni tempo: è una realtà dolorosa, ma attesta la fedeltà dei testimoni. Quanti cristiani sono perseguitati anche oggi in tutto il mondo, sono i martiri dei nostri giorni. E possiamo dire con sicurezza che sono più dei martiri dei primi tempi”.