Fernanda scampa a una sparatoria, suor Nyzelle racconta la sua storia

Nell’edizione portoghese di Radio Vaticana la scalabriniana suor Nyzelle Dondè ha raccontato una delle storie che maggiormente l’ha toccata nel corso della sua missione. E’ la storia di Fernanda, una giovane honduregna rimasta vittima di una sparatoria. Quell’episodio colpì molto suor Nyzelle, tanto che ancora oggi lo ricorda con commozione. «Fernanda ha 24 anni e viene dall’Honduras. Raccontò la sua storia piuttosto tragica, ha detto di essere stata vittima della tratta ed è riuscita a scappare durante una sparatoria con i rapitori in Messico – spiega la coordinatrice della pastorale della mobilità umana in Honduras – È stata colpita otto volte al corpo e uno dei proiettili l’ha colpita al collo ed è uscito dall’occhio sinistro. Fernanda ha sofferto molto a causa dei residui di proiettile rimasti nel suo corpo. Forse avrebbe potuto essere operata ed è rimasta gravemente traumatizzata. Mentre condivideva questa esperienza ha attraversando momenti di grande angoscia e apprensione. E’ uscita indenne da questa sparatoria, ma piangeva molto. Alla fine, con il sorriso sulle labbra, ha potuto dire di avere un figlio, che lo ama moltissimo e che questo figlio era in Honduras con sua madre. La storia di Fernanda mi segue fino ad oggi».