Analizzare circoli virtuosi da mettere in atto

Migranti, Turkson: 22 Feb. 2017. Roma. “Anni fa vivevo nei Caraibi dove vi fu un terribile uragano: assistemmo a due manifestazioni perché il disastro creò molti eroi ma anche molte persone disoneste. La situazione attuale sulla migrazione mi ricorda quella condizione perché ci sono tanti che creano corridoi umanitari ma altri che sono contrari agli immigrati. Bisogna vedere quali sono i circoli virtuosi da mettere in atto”. Lo ha detto il cardinale Peter Kodwo Appiah Turkson, prefetto del Dicastero per il servizio dello sviluppo umano integrale, durante il Forum Internazionale Migrazioni e Pace. “Due anni fa – ha proseguito – quando ho incontrato il Papa e abbiamo parlato di immigrazione ci siamo concentrati sui giovani e su cosa si potesse fare per loro. Abbiamo cercato con i vescovi di creare dei modelli per realizzare delle opportunità di lavoro nei Paesi d’origine. Ora bisogna muoverci e andare avanti”.

Redazione.