Coronavirus: aiutiamo chi ci aiuta! Partecipa anche tu!

Aiutiamo chi ci Aiuta!
Insieme combattiamo il coronavirus!
Le Suore Missionarie Scalabriniane insieme al gruppo “I ragazzi del 58” lanciano una raccolta fondi per l’acquisto di materiale sanitario protettivo.
Ci Aiuti anche Tu?
https://scalabriniane.eu/sostienici/ causale: Aiutiamo chi ci Aiuta!

“Sappiamo bene che ciò che facciamo non è che una goccia nell’oceano. Ma se questa goccia non ci fosse all’oceano mancherebbe” M. Teresa di Calcutta.

Prov. It. Congregazione Suore Miss. S. Carlo Borromeo
Banca Intesa S. Paolo
IBAN: IT56D0306909606100000134864
BIC: BCITITMM
Causale: Aiutiamo chi ci Aiuta

Coronavirus, le suore si stringono attorno alle vittime e ai loro familiari

Le Suore Missionarie di San Carlo Borromeo/Scalabriniane si stringono attorno al dolore dei volontari e dei loro familiari vittime di Covid-19. Siamo vicine alla Comunità di Piacenza e a tutte le persone nei luoghi dove la Congregazione è presente, dove si stanno vivendo con dolore e angoscia questi giorni. Assicuriamo la nostra preghiera universale e la solidarietà, stringendoci in un abbraccio unico.

La bellezza di una donna non dipende dai vestiti che indossa né dall’aspetto che possiede o dal modo di pettinarsi

La bellezza di una donna non dipende dai vestiti che indossa né dall’aspetto che possiede o dal modo di pettinarsi. La bellezza di una donna si deve percepire dai suoi occhi, perché quella è la porta del suo cuore, il posto nel quale risiede l’amore.

– Audrey Hepburn –

– 2

Il segreto della felicità è la libertà, il segreto della libertà è il coraggio

Il segreto della felicità è la libertà,

il segreto della libertà è il coraggio.

– Tucidide –

– 3

Non è mai troppo tardi per essere ciò che avresti dovuto essere.

Non è mai troppo tardi per essere ciò che

avresti dovuto essere.

– George Eliot –

– 4  

Io accetto la grande avventura di essere me stessa!  

Io accetto la grande avventura di essere me stessa!  

– Simone de Beauvoir –

Ogni volta che una donna lotta per se stessa, lotta per tutte le donne.

Ogni volta che una donna lotta per se stessa, lotta per tutte le donne.

– Maya Angelou –

Da oggi posteremo una foto al giorno fino all8 marzo, dove sveleremo il nostro nuovo progetto!

Via al countdown: – 6

LIBERA IL (SUO) SORRISO!

LIBERA IL (SUO) SORRISO!  

È la nuova campagna promossa dalle Suore Scalabriniane! Lobiettivo è quello di porre attenzione sui diritti delle donne e sulla loro forza! C’è sempre bisogno di un sorriso in più perciò vi invitiamo a pubblicare una foto di una donna per voi importante, con gli hashtag #liberailsuosorriso #diversamenteuguali #assmi

Alla scalabriniana suor Rosita va il riconoscimento dell’Unhcr

Va a una suora scalabriniana e all’organizzazione che cura, un riconoscimento dell’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (Unhcr), per l’impegno svolto a sostegno dei migranti. Lei è suor Rosita Milesi, dell’Istituto migrazioni e diritti umani (Imdh) delle suore missionarie scalabriniane. La struttura si trova a Brasilia, capitale dello Stato, e ha lavorato nel Paese dell’America Latina per fornire risposte e dare accoglienza ai rifiugiati e ai migranti, con particolare attenzione alle donne, ai bambini e, più in generale, alle persone vulnerabili. “La collaborazione tra l’Unhcr del Brasile e l’Imdh – spiega in una lettera la struttura americana dell’Unhcr – ha già 15 anni ed è possibile affermare con certezza che il lavoro realizzato dall’Istituto migrazioni e diritti umani ha contribuito incommensurabilmente per offrire migliori condizioni di vita a migliaia di persone che sono state forzate a lasciare il loro paese di origine, permettendo il rafforzamento di una importante rete di protezione che rende possibile migliori condizioni di integrazione lavorativa e socioculturale e, soprattutto, l’accesso ai diritti fondamentali”. Una importante iniziativa realizzata è quella di RedeMir (la Rete di solidarietà per i migranti e i rifugiati) che l’Imdh sviluppa insieme alle reti di accoglienza per rifugiati e migranti che è, spiega l’Unhcr, “ogni volta più imprescindibile per il rafforzamento dei temi dell’asilo e della migrazione”. Proprio l’Imdh è stata una delle prime organizzazioni a lavorare al confine tra Brasile e Venezuela, nel 2017, a sostegno dei migranti venezuelani. “L’Unhcr – spiega suor Neusa de Fatima Mariano, superiora generale delle scalabriniane – è un partner strategico per lo svolgimento della nostra missione che, come suore missionarie scalabriniane, abbiamo sviluppato in molti Paesi dove siamo presenti. Vogliamo continuare a contare sul sostegno dell’Unhcr per promuovere il riconoscimento della cittadinanza dei rifugiati, per la difesa dei loro diritti, per l’assistenza legale e umanitaria, per l’integrazione lavorativa e socioculturale e per un impatto sulle politiche pubbliche. Con l’Unhcr condividiamo le nostre preoccupazioni in merito all’entità delle crisi umanitarie nel mondo”.

Le scalabriniane incontrano il direttore generale della Migrantes

Il governo generale della Congregazione delle Suore Missionarie Scalabriniane si è incontrato con il direttore generale della Fondazione Migrantes, don Giovanni De Robertis. All’ordine del giorno una rinnovata e rafforzata collaborazione tra le due istituzioni.