Migranti, Bagnasco: Da cristiani, chiederci se Dio ci parla con i movimenti migratori

L’integrazione ha tre percorsi: lingua, casa e lavoro. Questo il pensiero del cardinale Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova e presidente della Cei. “Come cristiani dobbiamo chiederci se Dio ci parla attraverso i movimenti migratori”, ha aggiunto durante un suo intervento al V Forum del Movimento giovanile salesiano dell’Italia Centrale. “Il sud si è messo in marcia verso il nord: questo è l’esodo nel quale noi viviamo. Nessuno si può illudere di fermarlo. Non esiste muro né trincea. Non solo non si può fermare ma, come cristiani, dobbiamo riconoscere se il Signore in questo modo ci dice qualcosa”, ha concluso.