Migranti, in Africa primo corridoio umanitario con Caritas e Sant’Egidio

Partono le operazioni preliminari per realizzare un primo corridoio umanitario in Africa. Si tratta dl risultato di una missione congiunta tra Caritas italiana e Comunità di Sant’Egidio ad Addis Abeba. In totale saranno portati in Italia, in due anni, 500 profughi tra eritrei, somali e sud sudanesi. L’iniziativa è possibile grazie a fondi Cei dell’otto per mille e con un protocollo d’intesa firmato a gennaio con il ministero dell’Interno.